Comune di Atzara

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

|Vai alla Cartina interattiva|

Autunno in barbagia 2018. E' online il programma di "Dal vino alla pittura ad Atzara".

Home > Community > Notizie > Autunno in barbagia 2018. E' online il programma di "Dal vino alla pittura ad Atzara".

Autunno in barbagia 2018. E' online il programma di

L'Assessorato alle Attività produttive del Comune di Atzara, rende noto il programma della manifestazione "Dal vino alla pittura ad Atzara", inclusa nel circuito Autunno in barbagia, che si terrà il 17-18 novembre.

La manifestazione, importante vetrina per le specificità culturali e produttive locali, si svolgerà nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 novembre.

Con la consuetà semplicità - dice il vice-sindaco Mura ilaria - proponiamo le migliori tradizioni atzaresi in uno scenario che cerca di valorizzare gli elementi tradizionali della nostra comunità. Con la consueta ospitalità e gentilezza tipiche della nostra comunità, proponiamo ai visitatori due giornate ricche di eventi, musica e prodotti locali. Riteniamo che l'evento rappresenti una grande vetrina per le nostre produzioni tipiche ed è per questo che abbiamo pensato ad una manifestazione che ne rispecchi il carattere di semplicità e genuinità. 

VAI ALLA PAGINA DI AUTUNNO IN BARBAGIA

 

Sabato 17 Novembre

Ore 10:00

Palazzo Civico. Apertura del punto informazioni.

Centro storico. Apertura del percorso “Cortes e magasinos de Atzara”, con le esposizioni degli artigiani locali, le degustazioni dei prodotti tipici e del rinomato vino di Atzara.

Museo Ortiz-Echagüe. Mostra “Contemporary. Le nuove frontiere dell’arte in Sardegna”. A cura della Ass. Antonio Corriga e del Comune di Atzara. Visite guidate con sottofondo musicale diffuso nelle sale. “Laboratorio didattico sull’abito tradizionale di Atzara” rivolto ai bambini della scuola primaria di Atzara a cura della Coop. Progetto cultura.

 

Centro Storico. “Le antiche dimore atzaresi”. I turisti e i visitatori potranno ammirare le più antiche dimore storiche di Atzara: Casa Tziu Arzolu, “Antica dimora del Cavalier Bartolomeo Demurtas”. (A cura di Grazia Demurtas e del Comitato di Santa Maria). Casa Donna Anna Maria, Mostra del costume tradizionale di Atzara”. (A cura del Gruppo Folk di Atzara). Casa Aragonese, “Il ciclo della vita. Tra sacro e profano”. (A cura di Francesca Ruda).

Casa Carburu. “Il borgo dei borghi”. Atzara ospita i borghi più belli della Sardegna che metteranno in vetrina i prodotti tipici, le specificità culturali, storiche e archeologiche del proprio territorio. A cura del Centro Commerciale Naturale.

Sede Proloco. “Andando Via. Omaggio a Grazia Deledda”, mostra documentale a cura di Giuditta Sireus e “Filos e tramas” mostra d’arte tessile con lavori artigianali della tradizione, a cura di Elisa Flore.

Chiesa San Giorgio. “Manos de oro”. Mostra degli antichi ricami atzaresi, a cura del Gruppo volontarie Parrocchia Sant’Antioco Martire di Atzara.

Centro Storico. “In viaggio nel Mandrolisai”. Percorso esperienziale di qualità alla scoperta dei migliori vini prodotti nel territorio, con la partecipazione delle aziende: Cantina del Mandrolisai e Cantina Sassu di Sorgono, Cantina Fulghesu Le Vigne e Cantina Demuru di Meana Sardo, Cantina Bingiateris di Ortueri, Vitivinicola Fradiles di Atzara

Piazza Ortiz. “Domos de pedra. Su ‘ighinau antigu”. Rivisitazione delle attività tipiche del borgo agro-pastorale, con il contributo dei bambini e degli anziani di Atzara. A cura di Antonio Mele e del Coro Polifonico di Atzara.

La giornata sarà animata dai suoni, dai canti e dai balli della tradizione folkloristica sarda, con gli organetti di Simone Tolu e Michael Fulgheri, l’armonica a bocca di Simone Murgia e con le musiche del gruppo Sonos e Cantos.

 

 

 

Domenica 18 Novembre

Ore 10:00

Palazzo Civico. Apertura del punto informazioni.

Centro storico. Apertura del percorso “Cortes e magasinos de Atzara”, con le esposizioni degli artigiani locali, le degustazioni dei prodotti tipici e del rinomato vino di Atzara.

Museo Ortiz-Echagüe. Mostra “Contemporary. Le nuove frontiere dell’arte in Sardegna”. A cura della Ass. Antonio Corriga e del Comune di Atzara. Visite guidate con sottofondo musicale diffuso nelle sale. “Laboratorio didattico sull’abito tradizionale di Atzara” rivolto ai bambini della scuola primaria di Atzara a cura della Coop. Progetto Cultura.

Centro Storico. “Le antiche dimore atzaresi”. I turisti e i visitatori potranno ammirare le più antiche dimore storiche di Atzara: Casa Tziu Arzolu, “Antica dimora del Cavalier Bartolomeo Demurtas”. (A cura di Grazia Demurtas e del Comitato di Santa Maria). Casa Donna Anna Maria, Mostra del costume tradizionale di Atzara”. (A cura del Gruppo Folk di Atzara). Casa Aragonese, “Il ciclo della vita. Tra sacro e profano”. (A cura di Francesca Ruda).

Casa Carburu. “Il borgo dei borghi”. Atzara ospita i borghi più belli della Sardegna che metteranno in vetrina i prodotti tipici, le specificità culturali, storiche e archeologiche del proprio territorio. A cura del Centro Commerciale Naturale.

Sede Proloco. “Andando Via. Omaggio a Grazia Deledda”, mostra documentale a cura di Giuditta Sireus e “Filos e tramas” mostra d’arte tessile con lavori artigianali della tradizione, a cura di Elisa Flore.

Chiesa San Giorgio. “Manos de oro”. Mostra degli antichi ricami atzaresi, a cura del Gruppo volontarie Parrocchia Sant’Antioco Martire di Atzara.

Centro Storico. “In viaggio nel Mandrolisai”. Percorso esperienziale di qualità alla scoperta dei migliori vini prodotti nel territorio con la partecipazione delle aziende: Cantina del Mandrolisai e Cantina Sassu di Sorgono, Cantina Fulghesu Le Vigne e Cantina Demuru di Meana Sardo, Cantina Bingiateris di Ortueri. Vitivinicola Fradiles di Atzara

Piazza Ortiz. “Domos de pedra. Su ‘ighinau antigu”. Rivisitazione delle attività tipiche del borgo agro-pastorale, con il contributo dei bambini e degli anziani di Atzara. A cura di Antonio Mele e del Coro Polifonico di Atzara.

 

Ore 10.30

Piazza Ortiz. “A s’antiga”. Tradizionale sfilata di buon auspicio per il vino nuovo e per i prodotti della terra, con i bambini di Atzara e le antiche maestranze, lungo le vie del paese, accompagnati da suoni delle launeddas. A cura di Antonio Mele e del Coro Polifonico di Atzara.

Ore 11:00

Museo del Vino. “Apertura della prima botte”. Cerimonia tradizionale con l’assaggio del vino nuovo. Per tutta la giornata sarà possibile assistere alla dimostrazione della lavorazione delle uve locali, della pigiatura, della svinatura e della distillazione delle vinacce. A cura del “Coro polifonico di Atzara”.

Ore 11:30

Laboratorio La Robbia. “La tintura tradizionale”. Dimostrazione dell’antica arte della tintura dei tessuti con i colori naturali. A cura del “Laboratorio La Robbia”. La dimostrazione verrà replicata alle ore 16.

Ore 20:00

Piazza San Giorgio. “Atros annos cun salude!”. Chiusura della manifestazione con canti e balli della tradizione folkloristica sarda

 

La giornata sarà animata dai suoni, dai canti e dai balli della tradizione folkloristica sarda, con gli organetti di Simone Tolu e Michael Fulgheri, l’armonica a bocca di Simone Murgia e con le musiche dei gruppi: Launeddas del Sinis, Sonos e Cantos, Su Cuntzertu Antigu, Dilliriana, Sonades e Kentales di Giacomo Crobu. Durante la giornata si potrà assistere all’esibizione itinerante de Is Cerbus di Sinnai.

 

Da visitare e da fare:

-       Museo d’Arte Moderna e Contemporanea A. Ortiz-Echagüe.

(Per info e prenotazioni 0784-65508  email: pinacotecatzara@tiscali.it)

-       Centro Storico di Atzara. Chiesa Sant’ Antioco Martire, Pozzo del Conte, Chiesa San Giorgio.

-       Le dimore storiche di Atzara. Casa Donna Anna Maria. Casa Tziu Arzolu. Casa Aragonese. Casa Carburu.

-       Sede Proloco. Mostra.

-       Sartoria Serra. Laboratorio sartoriale storico dove sarà possibile ammirare le confezioni artigianali di abiti su misura maschili e femminili.

-       La Robbia. Laboratorio di tintura naturale e arti applicate.

-       Il nostro gregge racconta. Installazioni artistiche lungo ole vie del paese a cura del laboratorio La Robbia e dei bambini della scuola primaria di Atzara.

Le giornate saranno allietate dall’esibizione itinerante di gruppi musicali della tradizione folkloristica sarda.

 

Dove mangiare e dove dormire:

Ristorante-pizzeria “Al Vecchio Mulino”, Via S. Maria, tel. 0784 65400

Agriturismo “Su Zeminariu”, Loc. su Zeminariu, tel. 0784 1821310

 

Punti ristoro con prodotti tipici e vino di Atzara a Km. zero, dislocati nel percorso della manifestazione

 

Affittacamere “S’Argiola”, Via Antioco Demelas Serra 25, tel. +39 3339657600

 

Informazioni:

Sito internet: www.comune.atzara.nu.it

Facebook:  https://www.facebook.com/comunediatzara/

Email: assessorato.attivitaproduttive@comune.atzara.nu.it

Tel: 078465205 - 3711421207

 
Copyright @ Comune di Atzara - Tutti i diritti riservati - P.I. 00162890917    |  Home | Contatti | Mappa del sito | Credits | Privacy | Note legali | ConsulMedia 2007